L'abbraccio commosso alla "prof Stefi"

TERAMO – Vedere una chiesa come il Cuore Immacolato diventare piccola e non contenere la folla di amici, di colleghi e studenti che volevano salutarla, rende l’idea dell’affetto e della stima che circondano Stefania Ianni, la professoressa del corso D dell’Istituto comprensivo Savini-San Giuseppe venuta a mancare domenica. Tantissimi non hanno voluto mancare nel dare l’ultimio saluto alla "prof Stefi" come i suoi ragazzi amavano chiamarla. Stupore, stordimento, dolore, commozione: i funerali della docente, officiati da don Davide Pagnottella, sono trascorsi intrisi di sentimenti e partecipazione in cui tutti hanno voluto dare un segno di vicinanza. Su tutti, carico di significato e di grande intensità di amore, il saluto di Federica, una delle due figlie della professoressa, che ha rassicurato i presenti e li ha abbracciati come fosse sua madre, ricordando lo spirito della madre. Prima del suo, il commovente addio delle sue alunne, della III e della ID, a sottolineare il ringraziamento per quanto la dolcezza e la serenità della professoressa abbia caratterizzato e influenzato positivamente il rapporto con le sue scolaresche. Le amiche del Cif, il Centro italiano femminile, di cui Stafania Ianni era infaticabile sostenitrice, hanno rafforzato quello che le colleghe di scuola avevano declamato, le insostituibili doti di educatrice, di madre e amica di ogni singolo studente che aveva formato nella sua decennale esperienza tra i banchi di scuola. Un abbraccio collettivo ha stretto a tutti le figlie Roberta e Federica e il marito Raffele Finucci.

Leave a Comment