Fiume Vomano, al via la messa in sicurezza del ponte di Castelnuovo

TERAMO – Sono iniziati ieri i lavori sul fiume Vomano all’altezza del ponte di Castelnuovo che collega i comuni di Cellino e Castellalto. Il peggioramento delle condizioni strutturali del ponte ha convinto l’assessorato ai Lavori pubblici della Provincia a procedere ad una “consegna parziale dei lavori in via d’urgenza” con un intervento di circa 2 milioni di euro che servirà a ricostituire la briglia sotto il ponte e le palificate di fondazione. “Si è sbloccata una situazione complessa per un’opera ferma per anni – spiega Romandini – è un intervento particolarmente significativo ma non risolutivo di tutti i problemi che riguardano il fiume Vomano e che determinano un fenomeno erosivo di vaste proporzioni che arriva sino alla foce. Il finanziamento stanziato a suo tempo non è più sufficiente, ma nel frattempo abbiamo già presentato un nuovo progetto per circa 4 milioni di euro che è stato inserito nell’accordo quadro fra Governo, Ministero dell’Ambiente e la Regione Abruzzo per far fronte al rischio idrogeologico del territorio abruzzese”. Oggi, complessivamente, sono disponibili 6 milioni e 300 mila euro: due verranno spesi con i lavori iniziati e la restante somma servirà per una interventi di messa in sicurezza e di prevenzione del dissesto idrogeologico nel tratto fra il ponte e Roseto e per il lavoro di allargamento della foce da 50 metri e 250 metri.“Per quanto riguarda la foce – chiosa Romandini – ci auguriamo che l’autorizzazione della Regione arrivi entro aprile e che i lavori possano essere completati entro la primavera del 2012”. Gli ulteriori 4 milioni di finanziamento chiesti alla Regione e inseriti nell’accordo quadro con il Governo serviranno a completare la messa in sicurezza delle sponde nei comuni di Castelnuovo, Cellino, Notaresco, Morro D’Oro, Atri, Pineto e Roseto.

Leave a Comment