Teknoelettronica, giornata cruciale in Alto Adige

TERAMO – La buona notizia è il rientro di Petras Raupenas, che ha scontato le due giornate al palo dopo la squalifica rimediata a Bologna. La Teknoelettronica gioca questa sera (ore 19) a Bressanone contrl la squadra del duo Noessig-Niederwieser, reduce da due sconfitte consecutive nel derby contro Bozen e a Bologna. Sul piano dei risultati anche Teramo ancora non vince in campionato nel 2011 (ma ha battuto Mezzocorona nel ritorno degli quarti di Coppa Italia) e la classifica dice che più o meno i valori sono quelli: Brixen 15 punti, Teknoelettronica 12. Sarà un match aperto come è nello stile dei tecnici che siedono in panchina. Per Marcello Fonti poi c’è una complicazione sentimentale, essendo Bressanone la piazza che lo ha lanciato nella pallamano giocata e che gli ha regalato grandi soddisfazioni e importanti trofei. La statistica di quest’anno è a favore di Teramo: tre gare, tre vittorie, due nel doppio scontro di Coppa Italia (i teramani hanno eliminato i brissinesi agli ottavi) e l’andata di campionato al Palasannicolò. Con Raupenas in campo la Teknoelettronica è un’altra squadra di quelle viste a Noci e in casa contro Fasano e Bologna docet. Un pensierino al colpaccio è legittimo farlo. Sempre per mettere in cascina quei tre punti fondamentali per chiudere in anticipo il discorso salvezza. Tanto  più che a qualche chilometro più sotto, a Trento, oggi si affrontano Mezzocorona e Secchia, ovvero ultima contro penultima, distanti rispettivamente 9 e 6 punti dai biancorossi. Dirigono l’incontro i fratelli Iaconello.

Leave a Comment