Trasporto pubblico, il Comune "ricuce" i tagli

TERAMO – In attesa di aspettare le disponibilità economiche che emergeranno dal Bilancio per porre riparo ai tagli più dolorosi inflitti sul Trasporto pubblico urbano, l’assessore comunale al Traffico, Giorgio Di Giovangiacomo, ha già in mente alcune soluzioni per coprire Piano Solare e via De Albentiis dopo la soppressione di alcune fermate della linea 4. Nel primo caso l’assesore sta pensando di servire i residenti di Piano Solare con l’autobus che attualmente copre Fonte Baiano, dunque si tratterebbe di effettuare una fermata in più su quella tratta. Per ciò che riguarda via De Albentiis la soluzione più accreditata è quella del bus navetta che conduce in centro storico. Un’ipotesi che certamente allungherebbe i tempi di percorrezza del mezzo ma che consentirebbe ai residenti della zona di essere serviti da un mezzo pubblico. Entrambe queste soluzioni approderanno domani in una riunione di Giunta per ricevere il parere favorevole. Dovranno invece aspettare ancora un paio di mesi i residenti di via Arno, dal momento che una soluzione per questa via deve necessariamente passare per uno stanziamento del bilancio che sarà approvato ad aprile. Per quanto riguarda invece i tagli alle corse della linea 6 il Comune avrebbe già avviato alcune trattative col il gestore del servizio per tentare di uniformare gli abbonamenti e garantire così l’accesso a tutte le linee a un costo inferiore. In attesa di questi sviluppi sul trasporto pubblico, si è intanto conclusa la fase di rilevamento delle necessità dei territori frazionali. Gli uffici del Comune preposti dovranno ora rimettere lo studio che verrà inserito nel piano triennale delle opere che stanzierà circa 1 milione di euro per gli interventidi manutenzione più urgenti in quelle frazioni che non hanno avuto priorità nella precedente amministrazione.

Leave a Comment