L'Istituto Caporale vigilerà sui pesci del Tirino

L’AQUILA – La Provincia dell’Aquila, l’Istituto zooprofilattico "Caporale" di Teramo e il Comune di Capestrano hanno siglato un accordo per la salvaguardia del patrimonio ittiofaunistico. Nell’ambito dell’intesa la Provincia si impegna a fornire, a titolo gratuito, al Comune di Capestrano avannotti, trotelle e trote del ceppo mediterraneo per ciascuna stagione riproduttiva a partire dal 2011. "L’interesse di questa amministrazione provinciale nel tutelare l’ecosistema è primario; – ha dichiarato il presidente della Provincia, Antonio Del Corvo – e, rappresenta un atto di
responsabilità verso il patrimonio ambientale che ci circonda. Un protocollo che è indice di una preziosa collaborazione tra diverse professionalità che garantiranno un ottimo risultato". Il ruolo dell’istituto ‘Caporale’ sarà quello di fornire gratuitamente, la ricerca scientifica e il controllo sullo stato sanitario delle popolazioni animali presenti nel fiume Tirino e nel Cisi. Il Comune di Capestrano gestirà le attività di ripopolamento e le tecniche di prelievo sostenibile lungo il tratto del fiume Tirino.

 

 

Leave a Comment