Pineto, tornano al lavoro 24 dipendenti in mobilità

TERAMO – Tornano al lavoro al Comune di Pineto per i prossimi 6 mesi 24 lavoratori in mobilità i cui contratti erano scaduti lo scorso 31 dicembre. Una possibilità frutto di una delibera approvata dalla Giunta e che prevede un impegno di spesa da parte del Comune di 30 mila euro per il periodo stabilito. Ad ogni lavoratore, informa una nota, l’amministrazione comunale garantirà un’integrazione di 250 euro mensili (la restante somma è a carico della Regione) per un totale di circa 20 ore settimanali. Abbiamo operato un grosso sforzo economico per garantire l’integrazione ai 24 lavoratori che svolgono mansioni importanti nell’assistenza, e nella manutenzione del verde”. Il Comune ad ogni modo è pronto ad investire altri 30 mila euro per i successivi sei mesi. L’impegno di spesa è stato già approvato. Alla scadenza dei contratti, ai dipendenti in mobilità sarà garantita un’ulteriore proroga di 6 mesi. “Complessivamente – ha dichiarato il sindaco Luciano Monticelli – abbiamo un fondo di 80 mila: 30 mila per i 6 mesi già previsti, altri 30 mila per i successivi 6, mentre 20 mila euro verranno utilizzati per assicurare a quei lavoratori che vanno oltre le 20 ore settimanali un maggiore contributo. Se non avessimo rinnovato i contratti avremmo avuto grosse difficoltà nel garantire certi servizi”.

 

Leave a Comment