Il sindaco multa l'assessore che usa il telefonino

TERAMO – Il sindaco di Teramo dichiara guerra allo squillo fastidioso dei telefonini e agli assessori distratti dal cellulare: Maurizio Brucchi ha, infatti, istituito una sorta di regolamento per le riunioni di Giunta che prevede una multa di 5 euro per ogni componente dell’esecutivo che non spenga il telefonino e lo usi in maniera indiscriminata durante le riunioni. «Ho pensato a questa iniziativa perche’ i cellulari hanno invaso la nostra vita, rendendoci dipendenti e creando anche molti fastidi – ha commentato Brucchi -. Ancor di piu’ se la distrazione si manifesta in consessi in cui l’attenzione verso quello che si fa o di cui si discute e’ necessaria e importante’». La prima multa ha colpito il segretario del primo cittadino, Vinicio Ciarroni. Il denaro raccolto sara’ devoluto in beneficenza.

Leave a Comment