Pineto dedica piazza Unicef a don Silvio De Annuntiis

TERAMO – L’amministrazione comunale di Pineto ha avviato la procedura per poter intitolare Piazza Unicef di Scerne a don Silvio De Annuntiis, il fondatore di Casa Madre Ester, la struttura di accoglienza per minori. Nel rispetto delle procedure burocratiche l’atto, approvato con una delibera di Giunta, è stato esposto all’albo pretorio. Il sindaco Luciano Monticelli ha sottolineato che l’amministrazione comunale ha dovuto chiedere una deroga alla prefettura per poter intitolare la piazza al fondatore di Casa Madre Ester in quanto per poter procedere debbono trascorrere almeno 10 anni dalla scomparsa della persona. Don Silvio De Annuntiis è scomparso il 7 marzo del 2009, ma il Comune già il 20 aprile dello stesso anno si è mosso per fare in modo che piazza Unicef venisse intitolata a lui. “L’intero Consiglio Comunale si era espresso favorevolmente a questa nostra iniziativa. Ci sono però delle procedure da rispettare. In questo caso di anni ne sono trascorsi appena due – spiega il sindaco – abbiamo inviato quindi la documentazione al prefetto Eugenio Soldà che ha espresso il parere favorevole a questa nostra iniziativa. Mi sento di ringraziare sua Eccellenza il Prefetto perché si è subito dimostrato disponibile a sposare questa nostra causa. Ma a questo punto l’intitolazione della piazza è subordinata alla concessione della deroga da parte del Ministero dell’Interno. Don Silvio per la nostra comunità ha fatto moltissimo. Ha speso la sua vita per questa struttura straordinaria che accoglie bambini sfortunati. Un centro di accoglienza oggi magistralmente diretto dal dottor Andrea Bollini e dalle suore”.

Leave a Comment