Sigilli all'appartamento delle prostitute

SILVI – I carabinieri della stazione di Silvi hanno sequestrto, su disposizione del gip del tribunale di Teramo, un appartamento affittato a tre donne che vi esercitavano la prostituzione. Il proprietario dell’immobile, del valore di circa 150mila euro, G.F.M. di 49 anni del posto, è stato denunciato per favoreggiamento della prostituzione. Secondo gli investigatori l’uomo aveva affittato alle tre prostitute l’appartamento, essendo a conoscenza dell’attività svolta dalle tre. Da qui il provvedimento di sequestro preventivo disposto dal magistrato su richiesta del sostituto procuratore Stefano Giovagnoni. Sale così a dieci il numero degli appartamenti posti sotto sequestro dalla magistratura nella zona di Silvi, tutti utilizzati per gli incontri amorosi delle prostitute.

 

 

 

 

Leave a Comment