Pasolini si racconta a Civitella del Tronto

TERAMO – Nell’ambito delle iniziative promosse dal Comune di Civitella del Tronto per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia spicca un evento dedicato a Pier Paolo Pisolini in programma venerdì 4 marzo alle 21,15 nella Sala Consiliare. L’evento, organizzato in collaborazione con Naca Arte e l’associazione “Orchestra Città Aperta” si caratterizza per la proiezione del film “La voce di Pasolini”, uno straordinario documento audiovisivo realizzato da Matteo Cerami e Maro Sesti per raccontare in maniera originale la figura di Pasolini. Il film, nasce infatti da una considerazione: c’è qualcuno che può raccontare Pasolini meglio dello stesso Pasolini? Da qui la scelta di ascoltare il grande intellettuale del ‘900 raccontarsi, grazie alla magistrale interpretazione di Toni Servillo che legge brani tratti da saggi, libri, interviste, tramandando insegnamenti e sensazioni. Il materiale proposto all’attenzione del pubblico è costituito da immagini di repertorio selezionate da tre archivi: l’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio, l’Archivio del Fondo Corona della Cineteca di Bologna e un gran numero di cosiddetti filmini domestici degli italiani (homemovies), dagli anni ’30 ad oggi. Ma la voce di Pasolini, nel film, non racconterà solo le idee e le ossessioni del grande scrittore e regista, ma anche una storia che non è mai diventata un film e sulla quale Pasolini stava già lavorando al momento della morte: Porno Theo Kolossal. E’ una storia che non vide mai la luce, i cui protagonisti dovevano essere Eduardo De Filippo e Ninetto Davoli, e che viene evocata da disegni e animazioni, e soprattutto dalla vera voce del regista. Al termine della proiezione, a ingresso gratuito, sarà uno degli autori, il critico Mario Sesti a impreziosire la serata con un suo intervento. L’incontro si concluderà con una degustazione di vini offerta dalla Cantina Ulisse di Crecchio (Chieti).

Leave a Comment