"Fatti Furbo", la lotteria bacia l'Anffas

TERAMO – Un bilancio più che positivo quella dell’edizione 2011 della Lotteria “Fatti Furbo” promossa dal consorzio “Shopping in Teramo Centro” che ha chiuso l’iniziativa con risultati importanti in termini di attenzione da parte dei consumatori ma anche sotto l’aspetto della solidarietà. Il presidente del Consorzio, Giancarlo Da Rui, ha infatti reso noto che l’ammontare dei premi non ritirati alla scadenza del 28 febbraio (termine ultimo per farlo), che sarà devoluto alla Fondazione Anffas di Teramo, corrisponde a una somma di 5.750 euro. Una somma interessante rispetto alle passate edizioni grazie al fatto che non è stato ritirato il secondo premio della lotteria che consisteva in buoni da spendere nei negozi aderenti per un valore di 2mila euro. Una “fortunata distrazione” per l’Anffas, meno per il consumatore che non si accorto del possesso del tagliando. Considerata la finalità benefica, poco male. C’è da dire però che gli smemorati che si accorgono di essere i vincitori della lotteria l’ultimo giorno utile per il ritiro del premio sono ancora molti, ma per fortuna il livello di attenzione cresce. Su un totale di 94 premi in palio, ne sono stati consegnati 74, segno che il numero di premi non ritirati è stato di gran lunga inferiore rispetto le edizioni precedenti e che i consumatori sono sempre più scrupolosi a non lasciarsi scappare i buoni acquisto messi in palio da una lotteria alla quale i teramani sono sempre più affezionati.  Un’affetto ricambiato dal Consorzio che quest’anno ha fatto lievitare la somma totale del montepremi a 21.500 euro.

Leave a Comment