Team, l'acquisto delle quote non mette tutti d'accordo

TERAMO – L’acquisto delle quote del socio privato della Team da parte del Comune non sembra essere la panacea di tutti i mali al consigliere della maggiornaza Franco Fracassa che sulla questione chiede un maggiore aprofondimento al sindaco Maurizio Brucchi. Le perplessità manifestate dal consigliere del Pdl, che chiede una riflessione sulla possibilità di percorrere strade alternative, sono legate principalmente al reperimento delle risorse necessarie all’operazione ma non solo, come si evince dalle dichiarazioni che seguono.“Ho piu’ volte sollecitato l’acquisizione del certificato antimafia del partner privato che ritengo presupposto essenziale per svolgere valutazioni complete e compiute – dichiara Fracassa in una nota -. Ritengo che per poter giungere ad avere una societa’ partecipata efficiente e trasparente che possa esssere apprezzata da tutti i cittadini per i servizi che svolge, sia necessario aprire una fase di discussione e confronto con tutti i consiglieri, almeno con tutti quelli di maggioranza, prima di prendere decisioni non condivise e che potrebbero rivelarsi inefficaci o addirittura impercorribili”. “Sono certo – conclude Fracassa – che il sindaco comprendera’ lo spirito di leale e costruttiva collaborazione con il quale formulo questa richiesta su un tema che è evidentemente strategico per il futuro della Citta’ di Teramo”.

Leave a Comment