Alemanno a Teramo lancia lo sviluppo delle regioni di centro

TERAMO – Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, sarà l’ospite d’onore domani al Parco della Scienza di Teramo nell’ambito di un dibattito organizzato al Parco della Scienza dall’assessore regionale ai Trasporti, Giandonato Morra che in qualità di responsabile per l’Abruzzo della Fondazione Nuova Italia, e in collaborazione con il Pdl, ha promosso questo incontro come un momento di riflessione sullo "Sviluppo e integrazione e geopolitica delle Regioni di mezzo". Il convegno, che si propone di dare impulso ai circoli abruzzesi della fondazione promossa da Alemanno come pensatoio culturale vicino la Casa delle Libertà e incentrata sull’impegno sociale, nasce come un dibattito teso a sviscerare le possibilità di integrazione geo-politica delle regioni dell’Italia centrale. Si tratta di una prospettiva evidenziata anche dal sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno, secondo cui “l’Italia centrale costituisce non solo fisicamente il baricentro della penisola. È attraverso la conoscenza e l’ottimizzazione delle risorse delle diverse macro-aree che compongono il Paese e la creazione di una macchina amministrativa che sappia organizzarle in un sistema integrato, che sfide importanti come la realizzazione del federalismo possono costituire una forza centripeta, anziché una forza centrifuga, per il futuro dell’Italia”. “A 150 anni dall’Unità d’Italia – dice Alemanno – risulta ormai chiaro che, oltre a una questione meridionale e una questione settentrionale, esiste nel Paese una questione “centrale” che offre principalmente possibilità di coesione”. Questa necessità di “unione” è sottolineata, in una dimensione diversa ma complementare, anche dall’assessore della Regione Abruzzo, Giandonato Morra, che definisce l’ incontro di domani meritorio per due ragioni: “perché offre un buon esempio di come utilizzare le fondazioni e le associazioni culturali per aprire un dibattito politico senza dividere un partito, la cui organicità, al contrario, risulta rivitalizzata dall’effervescenza delle idee; in secondo luogo, perché costituisce l’ulteriore prova che Roma capitale non costituisce un progetto di crescita autoreferenziale, ma esprime la volontà di restituire a Roma il suo tradizionale ruolo di centro propulsivo per l’intera Italia”. All’incontro porteranno i saluti istituzionali il sindaco di Teramo Maurizio Brucchi e il presidente della provincia di Teramo Valter Catarra. Introdurrà i lavori l’assessore Morra e interverranno il deputato e segretario nazionale dei Circoli Nuova Italia Francesco Biava, il deputato Carla Castellani, il governatore della regione Abruzzo Gianni Chiodi, il senatore Fabrizio Di Stefano, il senatore Paolo Tancredi e il senatore e coordinatore del Pdl abruzzese Filippo Piccone. Modererà il dibattito Salvatore Santangelo, direttore del Centro studi della Fondazione Nuova Italia e concluderà Gianni Alemanno in qualità di presidente della Fondazione

 

Leave a Comment