Pineto ricorre al Tar per impedire la chiusura dell'Utic di Atri

TERAMO – Pronto, e nei prossimi giorni sarà depositato, il ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale del Comune di Pineto per impedire la chiusura dell’Unità di terapia intensiva coronarica dell’ospedale San Liberatore di Atri.  Lo ha confermato il sindaco Luciano Monticelli al termine di un incontro con l’avvocato Simone Dal Pozzo. "Il ricorso verrà presentato, su questo non c’è alcun dubbio – ha spiegato il sindaco – all’incontro che ho avuto con l’avvocato Dal Pozzo erano presenti anche alcuni esponenti politici di Atri quali Pierluigi Mattucci dell’Udc ed il consigliere comunale Giuseppe Forcella del Partito Democratico. Era presente anche il nostro segretario generale Federico Cuccolini che è il responsabile legale del Comune di Pineto. Abbiamo fatto il quadro della situazione ed è emerso che ci sono buone possibilità per essere ascoltati dai giudici del Tar". Il primo cittadino pinetese ha inoltre confermato che alla Asl di Teramo verranno chiesti tutti gli atti relativi ad eventuali trasferimenti che riguardino il personale medico dell’ospedale di Atri per verificare se ci sia una volontà da parte della stessa direzione di ridurre le capacità operative della struttura sanitaria atriana. "Andremo avanti con questa battaglia – ha aggiunto il sindaco Monticelli – perchè è in ballo la salute dei cittadini e la situazione rischia di penalizzare un intero territorio".

Leave a Comment