Bancatercas fa da "sparring-partner" a Siena

SIENA – La Montepaschi fa valere tutta la differenza tecnica che c’è tra la prima e l’ultima in classifica del campionato italiano di basket, e travolge 107-71 la Banca Tercas Teramo. La partita è stata anticipata di 48 ore per permettere a Siena di poter meglio preparare i quarti di finale di Eurolega con l’Olympiacos che cominciano martedì al Pireo, e i campioni d’Italia hanno interpretato la sfida a questo scopo, con un’intensità che ha fatto durare la sfida solo sei minuti. Alla Montepaschi mancavano anche Bo McCalebb, Rimantas Kaukenas, e Shaun Stonerook, che era in panchina ma non è entrato. Trascinata dai 13 punti di Jaric nei primi 12 minuti, Siena ha cominciato la fuga con un parziale di 8-0 a fine primo quarto, toccando il 20-12. Le triple casalinghe contro la zona teramana hanno poi alimentato un nuovo parziale per sfiorare i 20 punti di margine sul 42-23 a metà secondo periodo, esteso poi con un break di 17-0 prima del riposo per toccare il 59-27 prima dell’intervallo, approfittando delle voragini della difesa teramana che hanno lasciato canestri facili ai toscani. Il divario ha poi toccato il 68-33 coi canestri di Aradori prima della metà del terzo periodo, e ha superato i 40 punti di margine sul 100-59 a cinque minuti dalla fine. Ecco il tabelino finale dell’incontro:
Montepaschi Siena batte Banca Tercas Teramo 107-71 (25-18, 59-29, 84-52).
Siena: Zisis 6, Hairston 18, Carraretto 11, Rakovic 7, Lavrinovic 15, Ress 6, Michelori 6, Severini 3, Jaric 16,
Stonerook ne, Aradori 8, Moss 11. All.: Pianigiani.
Teramo: Zoroski 7, Boscagin 8, Fultz 2, Lulli ne De La Fuente 7, Diener, Martelli ne, Davis 12, Young 14, Rullo 6, Polonara 4, Fletcher 11. All.: Ramagli.
Arbitri: Taurino, Filippini, Gori.
Note – Tiri liberi: Siena 16/24, Teramo 16/20. Tiri da tre: Siena 9/19, Teramo 5/15. Uscito per falli: 39’02" Fletcher
(Teramo). Rimbalzi: Siena 32, Teramo 28. Spettatori: 3.600 circa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Comment