I vertici della Asl ad Atri per illustrare le prospettive dell'ospedale

TERAMO – Per discutere dell’atto aziendale della Asl di Teramo e dell’assetto dell’ospedale San Liberatore di Atri, si è tenuto ieri a Palazzo Acquaviva un incontro tra l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gabriele Astolfi e i rappresentanti locali della Federazione della Sinistra coordinati da Bruno D’Amario. “E’ stato un momento importante di confronto e di dibattito – ha dichiarato Astolfi – nel quale è stata riscontrata una unità d’intenti ed una convergenza in merito alle iniziative da intraprendere. L’amministrazione comunale ha recepito le istanze sollevate dalla Federazione della Sinistra e le farà proprie nelle sedi opportune”. Il primo cittadino sottolinea inoltre l’atteggiamento costruttivo e propositivo della Federazione della Sinistra di Atri che avrebbe dimostrato “la volontà di non strumentalizzare l’argomento sanità, in un momento delicato come questo nel quale è necessario mettere da parte gli steccati politici”. Intanto, per discutere delle prospettive che si stanno delineando per il San Liberatore, per la prossima settimana è in programma un vertice all’interno del presidio ospedaliero al quale saranno presenti, oltre al sindaco Gabriele Astolfi e al direttore sanitario Maria Mattucci, il direttore generale Giustino Varrassi, il direttore sanitario della Asl di Teramo Camillo Antelli ed il direttore amministrativo Lucio Ambrosj

Leave a Comment