Accoltella l'ex convivente e fugge: arrestato a Rimini

ALBA ADRIATICA – Ha accoltellato la ex convivente, al culmine di una violenta lite, all’interno di un residence di Alba Adriatica. L’episodio si è verificato nella tarda mattinata di oggi: la donna, una 39enne di nazionalità ceca, agente di commercio, è ricoverata in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Giulianova, dove i sanitari l’hanno sottoposta a un intervento chirurgico all’addome e al torace per riparare le ferite causate da più coltellate. A colpirla, secondo quanto riferito dalla stessa vittima dell’accoltellamento ai carabinieri, sarebbe stato l’ex, Luigi De Clemente, napoletano di origini ma residente a Novafeltria, oggi in provincia di Rimini, 45 anni, che nella vita fa il prestigiatore o il clown, essendo impegnato in una agenzia che organizza eventi. Lo hanno arrestato i carabinieri di Novafeltria che, allertati dai colleghi di Alba Adriatica, lo hanno atteso al rientro nella sua abitazione dove probabilmente riteneva di sentirsi al sicuro dopo il fattaccio. Secondo una prima ricostruzione fatta da testimoni e carabinieri, la donna ceca si era trasferita dallo scorso mese di febbraio ad Alba Adriatica dopo aver interrotto la relazione con l’uomo, durata circa tre anni. Questa mattina lui l’ha raggiunta nel residence Holiday dove lei si è stabilita e tra i due è nata una vivace discussione, ascoltata da altri inquilini della struttura, culminata lungo le scale dell’edificio con l’accoltellamento. La donna è stata trovata dai vicini in una pozza di sanguie, mentre si trascinava a terra per raggiungere l’appartamento e probabilmente tentare di telefonare ai soccorsi. De Clemente è stato rinchiuso nel carcere pesarese di Villa Fastigi a disposizione del magistrato con l’accusa di tentativo di omicidio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Comment