Alluvione, La Destra contro la tassa di scopo

TERAMO – La Federazione provinciale di Teramo della Destra sostiene la battaglia contro la decisione del Governo di affidare al dazio regionale la maggior parte delle coperture economiche dei danni dell’alluvione, con il decreto Milleproroghe. L’assessore alla Protezione civile, Giuliante, che l’ha definita “tassa sulle alluvioni”, secondo la Destra è stato morbido nella sua definizione: «E’ invece un vero e proprio colpo al cuore per l’Abruzzo, la sua economia e i suoi abitanti; il nostro povero Abruzzo – si legge nella nota della Destra – già martoriato dal terremoto aquilano di due anni fa che, oltre ai danni immediati, ha portato anche a una grave crisi economico-turistica delle città costiere, che hanno visto ridursi in maniera catastrofica le presenze per l’indisponibilità prolungata di alloggi liberi e per cui in molti casi i proprietari di case e albergatori ancora non ricevono tutti gli indennizzi dovuti. L’economia abruzzese è ancora in ginocchio e stenta a decollare e, l’alluvione di inizio marzo, coi suoi circa 100 milioni di Euro di danni, rischia di mettere definitivamente al tappeto la nostra Regione e i suoi cittadini». La Destra sottolinea di essere contro le decisioni di Tremonti e di sostenere senza condizioni l’opposizione a questo decreto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Comment