Preso il rapinatore delle edicole

TORTORETO – Stava diventando la sua specialità, rapinare le edicole. Lo aveva fatto già due volte, poco meno di un mese fa, dapprima ai danni di quella di via Trieste, poi da Angela Chic, sul lungomare Sirena. Oggi, gli elementi raccolti dai carabinieri della stazione di Tortoreto e del nucleo operativo della compagnia di Alba, hanno convinto il gip Marina Tommolini ad emettere una ordinanza di custodia cautelare in carcere per rapina aggravata continuata nei confronti di Makram Knis, libico di 29 anni, disoccupato. L’uomo, che risiede a poca distanza dagli oibettivi prescelti e colpiti, era agli arresti domiciliari perchè in attesa di giudizio nell’ambito di una inchiesta della procura di Fermo in materia di stupefacenti. I militari hanno perquisito la sua abitazione e hanno trovato non solo tutto l’abbigliamento usato nelle rapine, come descritte dalle vittime dei colpi, ma anche un set di coltelli da cui mancava proprio il coltello usato per minacciare i presenti e buttato in un giardino vicino a una delle edicole rapinate e rinvenuto dai militari nei giorni successivi. In mano agli uomini dell’Arma c’era già la bicicletta che il libico usava per raggiungere e poi allontanarsi dagli obiettivi. In tutti e due i casi, l’uomo aveva agito in pieno pomeriggio, indossando un cappellino calato sul volto e impugnando un coltello, facedosi consegnare sempre bottini esigui, di alcune centinaia di euro.

 

 

 

 

Leave a Comment