La Regione salva Sviluppo Italia Abruzzo

L’AQUILA – Sarà Abruzzo Sviluppo, società in house della Regione, ad acqisire il capitale di Sviluppo Italia Abruzzo spa, salvando così i 19 posti di lavoro che rischiavano di saltare dopo la decisione di Invitalia di metterla in liquidazione. Lo ha deciso il consiglio regionale che ha approvato all’unanimità un emendamento che consente un investimento di 645mila euro derivanti da economie inserite nel bilancio regionale e destinate a misure di sostegno alle imprese. Ne ha dato notizia il vice presidente della Regione ed assessore allo Sviluppo Economico, Alfredo Castiglione: «In tal modo – ha proseguito Castiglione – vengono salvaguardate importanti professionalità per la nostra regione ed al tempo stesso vengono acquisite delle infrastrutture che saranno messe a disposizione dell’intero sistema economico regionale, in linea con la politica industriale che questa Giunta sta perseguendo fin dall’inizio del suo mandato. Non è un caso, infatti, – ha sottolineato – che l’assessorato allo Sviluppo Economico stia puntando molto sulla formazione dei poli di innovazione e delle reti di impresa». Oltre a 19 dipendenti, Sviluppo Abruzzo Spa possiede anche tre Incubatori di impresa, a Sulmona, Avezzano e Mosciano Sant’Angelo, che offrono servizi alle attività in fase di start up, mettendo a disposizione anche spazi attrezzati, che ospitano attualmente 45 aziende per un totale di 323 occupati. Il provvedimento consentirà non solo di salvaguardare le professionalità, ma anche di acquisire infrastrutture per un valore di circa 8 milioni di euro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Comment