Villa Comunale, il Pd denuncia le condizioni di degrado

TERAMO – Alberi divelti, rovi ed erba incolta, reti metalliche instabili, giochi pericolosi e panchine distrutte: è lo scenario della Villa Comunale di Teramo emerso in una nota del Pd intervenuto per denunciare le condizioni di degrado dell’area verde di piazza Garibaldi. “A distanza di 3 anni – si legge nella nota diffusa dal presidente dell’Unione comunale del Pd, Ilaria De Sanctis – il cambiamento sponsorizzato dalla Giunta di centrodestra si è rivelato che l’ennesimo proclama non mantenuto. La giunta Brucchi ha ridotto la villa comunale a deposito di cantiere”. “L’ orto botanico ideato da Ignazio Rozzi alla fine dell’800 – prosegue la nota del pd – è stato trasformato nel rimessaggio degli attrezzi per i lavori dell’Ipogeo”. Il Pd chiede infine al sindaco e all’assessore all’Ambiente di ripristinare condizioni di messa in sicurezza adeguate affinche i cittadini possano tornare a riappropriarsi della villa Comunale. “Questa volta – conclude la nota – ci piacerebbe essere sorpresi da manifesti con su scritto “Fatto” per l’operatività del primo cittadino”

 

Leave a Comment