Atri, tariffe e servizi inalterati nel bilancio di previsione 2011

TERAMO – Razionalizzazione e contenimento della spesa nel “Bilancio di previsione 2011” approvato nei giorni scorso dalla Giunta comunale di Atri e che verrà portato all’attenzione del prossimo Consiglio comunale insieme al Piano Triennale delle Opere pubbliche. Lo strumento di programmazione dell’ente, informa una nota, ha dovuto infatti tener conto della diminuzione di circa 400mila euro dei trasferimenti statali e pur avendo ridotto la spesa corrente, è riuscito a non effettuare tagli ai servizi, salvaguardando le voci ritenute fondamentali. I documenti che approdano in Consiglio prevedono importanti interventi per lo sviluppo del territorio, a partire dalla riorganizzazione degli uffici comunali che si concluderà nei prossimi mesi, con un nuovo regolamento dei servizi che porterà alla piena efficienza della macchina amministrativa. Per quanto riguarda l’Urbanistica si procederà con rilevanti interventi sul tessuto urbano, grazie agli accordi di programma in corso e da avviare, e alla redazione dei quattro piani (Piano regolatore generale, Piano particolareggiato del centro storico, Parco agricolo e Sito di interesse comunitario) il cui iter ha preso il via quest’anno. “Un progetto di multilevel governance, innovativo sotto il profilo della procedura – sottolinea il vicesindaco Domenico Felicione – che pone la nostra città come progetto pilota a livello regionale”. Per il verde pubblico proseguiranno i lavori di riqualificazione della villa comunale, avviati di recente, prevista inoltre la realizzazione di un nuovo parco attrezzato nella zona sud della città. Nel piano triennale delle opere figurano impegni anche per gli altri settori della pubblica amministrazione, come la viabilità comunale e la ripavimentazione del centro storico, con un progetto considerevole su Piazza Duomo, mentre per il cimitero monumentale è previsto l’abbattimento delle barriere architettoniche e la conclusione dei lavori di ampliamento della nuova area”. Unitamente al bilancio verrà sottoposto all’attenzione del Consiglio Comunale anche il “Piano delle alienazioni e di valorizzazione del patrimonio immobiliare”, al cui interno si evidenzia la volontà dell’amministrazione di riqualificare palazzo Cardinale Cicada. L’assessorato allo Sport concentrerà la sua attività sul centro turistico integrato, di recente riacquisito dal Comune e sulla candidatura di Atri a città europea dello sport, mentre il settore delle politiche sociali, oltre ad avere riconfermato tutti i servizi, darà il via ad una colonia estiva montana, con l’intenzione di concretizzare nel 2011 il progetto di un Palazzetto del Sociale al servizio della collettività. “Il documento finanziario rispecchia quella che è la situazione contingente – ha commentato il sindaco Gabriele Astolfi – l’impegno è stato quello di razionalizzare le spese e contenere l’effetto della riduzione dei trasferimenti statali, senza apportare tagli e senza alcun aumento del prelievo fiscale. Una scelta, quella di mantenere inalterate le tariffe, finalizzata soprattutto a sostenere le famiglie”.

Leave a Comment