Turisti austriaci a Teramo, albergatori insoddisfatti

TERAMO – Perplessità esprime il consorzio degli operatori turistici “Costa dei parchi” per l’operazione di destagionalizzazione turistica che porterà in provincia di Teramo circa 11mila turisti ausriaci. All’iniziativa, informa una nota, hanno l’assessore regionale al Turismo Mauro Di Dalmazio e l’assessore provinciale alle Attività produttive, Ezio Vannucci, intervenuti anche per trovare l’accordo con l’aeroporto di Pescara per l’arrivo dei voli charter. “Non si è specificato però – puntualizza il presidente del consorzio – che in provincia Teramo questi turisti faranno solo ed esclusivamente escursioni mentre il pernottamento è stato fissato nel Comune di Montesilvano”. “A questo proposito – ha dichiarato Andrea Montecchia, presidente di Costa dei Parchi – vorrei esprimere il mio plauso per un’iniziativa che vede giungere sul nostro territorio, per la prima volta, e nel giro di due anni, ben 11mila turisti. La realtà dei fatti ci pone a precisare che gli operatori si aspettavano di poter godere delle ricadute positive anche dal punto di vista dell’ospitalità nelle strutture teramane e non solo di quella della conoscenza delle bellezze del territorio. Vogliamo auspicare, in virtù dell’accordo biennale, che il prossimo anno sia la provincia di Teramo a godere degli stessi accordi che questa volta sono andati a favore della provincia di Pescara”. Montecchia sostiene infine che la provincia raccoglie il 60% delle presenze turistiche regionali e di questa percentuale, ben l’80% si trova nella fascia Martinsicuro-Giulianova.

 

 

Leave a Comment