Dal Consiglio regionale l'ok alle concessioni sulla balneazione

TERAMO – Il Consiglio regionale, riunito a palazzo dell’Emiciclo all’Aquila, ha approvato un progetto di legge regionale di modifica alla normativa in materia di demanio marittimo con finalità turistiche e ricreative. Il provvedimento serve per sbloccare le concessioni di balneazione nei Comuni della costa che non hanno piani, in cui
la Regione si sostituisce, dando il via libera. Il Consiglio ha approvato inoltre un progetto di legge riguardante le "Misure urgenti per il contenimento dell’inquinamento luminoso e per il risparmio energetico". In questo momento si sta discutendo un altro progetto di legge, in particolare le modifiche da introdurre alla normativa in materia di demanio marittimo con finalità turistiche e ricreative. Il provvedimento serve per le concessioni di balneazione nei Comuni della costa: in assenza di un piano regionale di riferimento, le amministrazioni non possono fare
piani e perciò la Regione si sostituisce, dando il via libera. Alla fine del Consiglio, l’ultimo prima dell’interruzione
dell’attività in occasione della Pasqua, ci sarà una riunione di maggioranza per fare il punto della situazione. La prossima seduta del "question time", è in programma tra due settimane, il 3 maggio.

Leave a Comment