Droga, una maxi-operazione porta a 21 arresti

TERAMO- Una vasta operazione antidroga, coordinata dalla Squadra Mobile di Ascoli in collaborazione con quelle di Napoli, Caserta, Teramo e con il Commissariato di San Benedetto del Tronto, è in corso in varie località con l’esecuzione di 21 ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Tribunale di Ascoli. La polizia ha sequestrato inoltre più di 2 kg tra cocaina e marijuana, per un valore di 13.500 euro. L’operazione ha portato anche alla chiusura di un bar-ristorante e di una sala giochi.Le indagini, iniziate quasi un anno fa, condotte con intercettazioni telefoniche, pedinamenti e vari sequestri di sostanze stupefacenti, hanno dimostrato come la droga, proveniente prevalentemente dalla costa adriatica  e dal napoletano, veniva distribuita ad Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto e lungo la riviera adriatica teramana dove, tramite un’organizzazione criminale composta da cittadini albanesi ed italiani, veniva venduta a facoltosi clienti, avvocati, imprenditori, liberi professionisti (tra questi anche un medico, il gestore di uno chalet, entrambi di San Benedetto del Tronto,  un affermato costruttore della provincia di Macerata,) e al “popolo della notte”, per lo più giovani frequentatori dei molti locali di divertimento nelle zone marittime. Nell’ambito dell’operazione antidroga condotta dalla Squadra Mobile di Ascoli, sono finiti in carcere anche N.C. 44 anni di Martinsicuro e K.S. marocchino di 28 anni residente a Mosciano Sant’Angelo e due albanesi, F.E. e I.A.il primo residente a Nereto ma di fatto domiciliato a Villa Rosa di Martinsicuro, il secondo residente al Alba Adriatica

Leave a Comment