Teramo Ambiente, domani il bilancio in Cda

TERAMO – Approda domani in Cda il bilancio consuntivo 2010 della Teramo Ambiente, un passaggio formale che ha già ricevuto l’ok in Consiglio comunale e che apre la strada alle ipotesi sulle nomine del Cda. Entro 30 giorni infatti, il documento verrà ratificato dall’assemblea dei soci, un passaggio dopo il quale si potrà procedere con l’emanazione del bando attraveso cui il sindaco procederà alla nomina del presidente della Team. Il sindaco Maurizio Brucchi non si sbilancia, così come non si sbilancia il presidente della Team, Raimondo Micheli, che si dichiara però “disponibile a guidare la Team per altri 3 anni”. Certamente non passa inosservato il tentativo, da entrambe le parti, di fiutare le reciproche volontà.Per una eventuale riconferma della presidenza a raimondo Micheli resta da sciogliere un nodo: una norma inserita nel decreto milleproroghe prevede infatti l’impossibilità di ricoprire incarichi nei Cda delle società partecipate per chi è stato amministratore nei tre anni precedenti all’incarico stesso. Nello specifico Raimondo Maicheli è stato assessore comunale all’Ambiente fino al 17 agosto 2008: dunque se il presidente verrà nominato entro il 18 agosto del 2011, la candidatura di Micheli è impossibile, dopo questa data i giochi per l’attuale presidente potrebbero essere ancora aperti grazie al superamento del limite dei tre anni. “Finora il mio è stato un mandato di traghettamento”, dice Micheli spiegando di essere subentrato a Lanfranco Venturoni in corsa (l’assessore non ha completato la sua presidenza), “sarà il tavolo politico e il sindaco a stabilire se posso essere ancora il presidente della Team, io sono pronto”.

Leave a Comment