Una torta tricolore di benvenuto per Anita Garibaldi

TERAMO – Con l’obiettivo di consolidare i valori dell’unità d’italia alla luce delle sempre più insistenti spinte secessionistiche il centro di cultura delle donne “Hannah Arendt”, in collaborazione con l’assessorato alle Politiche giovanili del Comune promuovono una serie di iniziative a Teramo alla presenza di Anita Garibaldi, pronipote dell’eroe dei due mondi. Dopo un incontro in prgramma a Civitella del Tronto con i sindaci dei Comuni della Val Vibrata, la discendente di Anita e Giuseppe Garibaldi arriva in città per incontrare il sindaco Maurizio Brucchi e il Consiglio comunale di Teramo. Il giorno successivo gli approfondimenti sulla storia del Risorgimento italiano vedranno protagonisti gli studenti delle scuole teramane al Parco della Scienza. Qui Anita Garibaldi sarà accolta dal’inno nazionale cantato dai bambini del coro San Giuseppe mentre il gruppo “melchiorres” del liceo classico di Teramo si esibirà son brani di Giorgio Gaber. A seguire gli studenti dell’istituto Di Poppa-Rozzi offriranno alla pronipote di Garibaldi una torta tricolore. Al termine dell’incontro una delegazione degli allievi del Poligono di Tiro consegnerà ad Anita Garibaldi la copia dell’invito all’inaugurazionedel poligono di Teramo recante la firma di Menotti Garibaldi, primogenito di Giuseppe e Anita. Il ciclo di incontri si conclude a Giulianova, prima città meridionale dell’unità d’Italia, dove la discendente incontrerà le istituzioni locali.

Leave a Comment