Ruffini: “Giulianova penalizzata dalla Regione, pesca in ginocchio”

TERAMO – Critico il consigliere regionale del Pd, Claudio Ruffini, nei confronti dell’assessore Mauro Febbo che in una conferenza stampa, a Ortona, ha annunciato l’altro ieri interventi di dragaggio per i porti di Pescara e Ortona. "Il porto di Giulianova escluso dai fondi Fas vuole dire mettere in ginocchio il settore della pesca. Ho scritto una lettera all’assessore Morra per chiedere notizie in merito alle dichiarazioni di Febbo – dice Ruffini -. Voglio sapere se la  Giunta regionale intende rispettare una legge bipartisan che fu  discussa nell’agosto 2010 in Consiglio regionale". Ruffini ricorda infatti che nel provvedimento discusso in agosto fu votato all’unanimità l’anticipo dei finanziamenti dei Fondi Fas per 11,5 milioni di euro finalizzati ad affrontare il problema dell’insabbiamento dei porti ed il relativo dragaggio degli stessi. "Si disse nella legge che i finanziamenti venivano destinati al sistema  portuale abruzzese e che per tale si intendeva il complesso dei porti di Pescara, Ortona, Vasto e Giulianova. Non soltanto Pescara e Ortona. Il voto fu unanime proprio perché riguardava l’intero sistema portuale abruzzese". Ruffini si dice perplesso riguardo i criteri utilizzati dall’assessore regionale Mauro Febbo per proporre il finanziamento di alcuni porti ed escluderne altri. "Mi piacerebbe conoscere – dice – se queste scelte hanno avuto  riscontro da parte dei tecnici sull’effettive esigenze legate alle attività  economiche che si svolgono nei porti stessi". L’esponente del Pd dice inoltre di trovare "strane" le dichiarazioni di Febbo "che più dei porti (una competenza questa dell’assessore Morra) dovrebbe interessarsi essenzialmente della pesca (di sua competenza)".

Leave a Comment