San Nicolò, il gonfalone più bello disegnato dagli studenti della Savini

TERAMO – La commissione giudicatrice del concorso scolastico “Quale gonfalone?” finalizzato all’ideazione e alla realizzazione grafica di uno Stemma identificativo delle diverse aree del territorio comunale si è riunita nei giorni scorsi per la valutazione degli elaborati e la designazione dei vincitori. All’iniziativa di cui è stato promotore il presidente del Consiglio comunale, Angelo Puglia, hanno partecipato l’istituto comprensivo statale di San Nicolò a Tordino, quello della Savini – San Giuseppe e la D’Alessandro. Gli elaborati presentati sono stati 11. La commissione giudicatrice, composta da Angelo Puglia, Piero Romanelli, (assessore alla Pubblica Istruzione) e Lino Befacchia (consigliere comunale), al termine dell’analisi dei progetti, ha formato la seguente graduatoria:

– 1° classificato con punti 36/50 il progetto realizzato dagli studenti Almonti Ludovica, Mancini Gaia e Schillaci Andrea della Classe III A dell’Istituto Comprensivo Statale “Savini – San Giuseppe” di Teramo;

– 2° classificato con punti 34/50 il progetto realizzato dagli studenti Falone Gabriele, Scuteri Simone e Seconi Tommaso della Classe III B dell’Istituto Comprensivo Statale “Carlo D’Alessandro” di Teramo;

– 3° classificato con punti 33/50 il progetto realizzato dagli studenti Di Domenico Erika, Di Simone Greta, Di Ottavio Liliana e Equini Vincenzo della Classe III C dell’Istituto Comprensivo Statale di San Nicolò a Tordino.

Gli altri otto progetti in concorso sono stati unanimemente valutati a pari merito con l’assegnazione del punteggio di 30/50. Al primo progetto classificato andrà in premio una borsa di studio di 2 mila euro, al secondo una borsa di studio di mille euro e al terzo una borsa di studio di 500 euro. I premi attribuiti ai vincitori sono stati messi a disposizione dalla Banca dell’Adriatico presieduta dal commendator Giandomenico Di Sante. La cerimonia di premiazione si terrà entro la fine di maggio nell’aula consiliare del municipio, alla presenza delle autorità cittadine.

 

Leave a Comment