Silvi, sequestrato uno stabilimento per violazioni urbanistiche

TERAMO – Nell’ambito di una serie di controlli eseguita dalla guardia costiera per accertare abusi in materia di demanio marittimo è stato sequestrato a Silvi il complesso balneare “Bagni a sorriso”. Si tratta di un provvedimento preventivo disposto dal Gip del Tribunale di Teramo al termine di un’attivita d’indagine che ha accertato la realizzazione del complesso in totale difformità alle autorizzazioni urbanistiche, edilizi e demaniali concesse. La struttura dl litorale silvarolo era priva delle autorizzazioni ambientali e aveva prodotto false dichiarazioni per ottenere l’agibilità del Comune di Silvi. L’attività investigativa, coordinata dal pm Stefano Giovagnoni, ha ricondotto nell’alveo della legalità diverse opere realizzate sul litorale che, al termine delle ispezioni, non erano conformi alle norme fissate in materia urbanistica e commerciale. Altri concessionari, ai quali sono stati contestati illeciti minori stanno regolarizzando la concessioni necessarie allo svolgimento delle attività commerciali negli stabilimenti. I controlli sul litorale, avverte una nota la guardia costiera, proseguiranno nelle prossime settimane per evidenziare e riparare a eventuali irregolarità prima che inizi la stagione balneare.

Leave a Comment