Ultime note per la Stagione dei Concerti

TERAMO – Chiude il sipario sulla Stagione dei Concerti della Primo Riccitelli. Le ultime note sono affidate al concerto del celebre pianista Yundi in programma giovedìù alle 21 nella Sala Polifunzionale della Provincia. Il programma che l’artista proporrà al pubblico teramano sarà un omaggio a Chopin di cui eseguirà i Cinque Notturni, l’Andante Spianato e Grande Polacca Brillante op. 22, Quattro Mazurke op. 33, la Sonata n° 2 in si bemolle minore op. 35, la Polonaise "Hero" op. 53. Yundi è nato in Cina ed è un pianista fra i più apprezzati a livello internazionale. E’ stato il più giovane pianista, insieme a Maurizio Pollini nel 1960, a vincere il Concorso Pianistico Internazionale Frédéric Chopin, a soli 18 anni, nel 2000. Sebbene non provenga da una famiglia di musicisti, Yundi è stato ben presto avviato allo studio della musica. Quando aveva tre anni, fu così rapito da un fisarmonicista che suonava in un negozio che i genitori gli comprarono una fisarmonica. Si è specializzato in questo strumento a 4 anni, studiando con Tan Jian Min. Solo un anno dopo, ha vinto il primo premio al Concorso di Chongqing per piccoli fisarmonicisti. Nell’ottobre del 2000, grazie all’esortazione del ministro della cultura cinese, partecipa a Varsavia alla 14ª edizione del Concorso Pianistico Internazionale Frédéric Chopin. E’ il primo partecipante a vincere la "Medaglia d’Oro" dopo 15 anni, il più giovane vincitore diciottenne, primo cinese nella storia del concorso. Subito dopo, sceglie Arie Vardi come insegnante e lascia la casa dei suoi genitori per andare a vivere e studiare ad Hannover alla Hochschule für Musik und Theater. Attualmente risiede a Hong Kong dove si esibisce con la Hong Kong Philharmonic Orchestra. Oggi, Yundi si esibisce nelle più importanti sale da concerto del mondo, acclamato e celebrato ovunque dal pubblico e dalla critica.

Leave a Comment