Il San Nicolò, premiato da Brucchi, conferma Calabrese

TERAMO – Il San Nicolò, fresco di promozione in serie D, è stato ricevuto e premiato dal sindaco di Teramo. Maurizio Brucchi. Abbracci, complimenti, strette di mano ed elogi, non sono mancati laddove c’è una bella impresa sportiva da festeggiare. Proprio nel giorno in cui il sodalizio del presidente Di Giovanni ha annunciato che il tecnico della storica promozione in quarta serie, Vittorio Calabrese, sarà l’allenatore che guiderà il team sannicolese anche in il prossimo anno. Brucchi ha detto alla squadra e alla società di "meritare a pieno titolo il riconoscimento dell’amministrazione comunale per aver vinto un campionato alla grande e per rappresentare un esempio lampante di come si possa fare sport con modestia ma anche sapendo raggiungere risultati importanti. Questo accade in un momento particolare dello sport teramano dove alcuni club hanno problemi per poter andare avanti. «Mi auguro – ha aggiunto il primo cittadino – che anche in serie D possiate continuare a fare bene. Non so se riuscirete a disputare il derby con il Teramo che sta lottando per conquistare la serie superiore. Ma in ogni caso anche voi siete Teramo e quindi onore a voi tutti”. Il presidente del San Nicolò, Salvatore Di Giovanni, ha invece affermato che “è un onore ricevere la medaglia dall’amministrazione comunale. Cercheremo di continuare a fere bene a testa bassa in un campionato diverso dall’Eccellenza”. Ritroverete il Teramo: “Spero che il Teramo possa essere iscritto alla C2 – ha risposto Di Giovanni -. In caso contrario faremo ognuno la propria strada in serie D”. Ed intanto il San Nicolò guarda al futuro. Con Calabrese in panchina, il cannoniere Lalli sarà riconfermato, piace Bucchi della Santegidiese. Il direttore sportivo Alfredo Natali è al lavoro a pieno ritmo per allestire una formazione che sappia bene figurare anche in Interregionale.

Leave a Comment