Col caldo nuovi lavori per l'asfalto in città. Di Stefano: "Non lasciamo sole le frazioni"

TERAMO – Tra circa 20 giorni prenderanno il via gli interventi di sistemazione dei manti stradali previsti nel Piano triennale delle opere pubbliche e che riguarderanno in primis le zone di viale Crucioli, il Castello, la Gammarana, Villa Mosca, Colleparco, ma anche alcune frazioni. I lavori, annunciati dall’assessore comunale alle Manutenzioni, Rudy Di Stefano, avranno una copertura di 600 mila euro che si aggiungono alle somme già stanziate lo scorso anno per il rifacimento degli asfalti nelle zone centrali della città. Ma senza attendere l’approvazione del bilancio, l’assessore Di Stefano, d’intesa con il sindaco Maurizio Brucchi, sta tentando di reperire presto i fondi (grazie alla legge Bucalossi) per partire con i lavori già con i primi caldi. “Si tratta di piccoli interventi – dichiara l’assessore Di Stefano – ma stiamo cercando di dare progressivamente una risposta a tutte le esigenze che i cittadini ci hanno sottoposto nel corso delle Giunte itineranti”. Precisazioni ha poi fornito l’assessore sulle frazioni: “Non è vero che sono state abbandonate dall’amministrazione – spiega Di Stefano – da quando ci siamo insediati sono stati diversi gli interventi effettuati anche se non sono stati pubblicizzati in virtù del fatto che le somme spese non erano significative. Ma diversi lavori sono stati eseguiti ed altri sono in cantiere”. Di Stefano ha chiesto inoltre anche l’accensione di un mutuo da 150mila euro per la “cura e il decoro delle frazioni” in attesa di essere approvato con il bilancio. Questi intanto i lavori riepilogati dall’assessore:

Villa Rupo: Sono stati deliberati 40 mila euro per la sistemazione del manto stradale. I lavori inizieranno la prossima settimana. Il Comune ha inoltre ottenuto dalla Curia la concessione di un terreno per realizzare in futuro un’area verde attrezzata.
Castagneto:
Qui il Comune ha stanziato 60mila euro per il muro di sostegno e il manto stradale della via principale che attraversa la frazione.
Rapino
: L’assessorato ha deliberato 15 mila euro per sistemare il tratti di strada, rimasto interrato, che da Rapino scende a Villa Vomano.
Villa Gesso:
Qui il Comune ha speso 35mila euro per ripristinare correttamente la regimentazione delle acque e per potenziare l’illuminazione.
Villa Ripa:
Nei prossimi giorni partiranno i lavori per sistemare una strada di collegamento con Valle San Giovanni che fa da ingresso all’edificio scolastico della frazione.
Scapriano:
Stanziati 150 mila euro per il rifacimento dell’ex edificio scolastico concesso ai due comitati di quartiere e l’area verde adiacente.
Altri interventi si sono invece concentrati sugli asfalti: a questo proposito il Comune ha speso 20mila euro a Colle Santa Maria, 30mila euro per una strada di collegamento tra Colleminuccio e San Pietro, sono state infine asfaltate diverse strade sbrecciate a Colleatterrato alto, Poggio Cono e Nepezzano. Dove le risorse dirette del Comune non sono riuscite a coprire direttamente le richieste di alcuni comitati di quartiere sui plessi scolastici, per Poggio Cono, Poggio San Vittorino e Valle San Giovanni si è trovato l’accordo che saranno direttamente i comitati a farsene carico le cui somme verranno scalate dagli affitti dovuti all’ente.

Leave a Comment