Città bloccata, il maltempo rallenta le operazioni organizzative della tappa

TERAMO- Giro bagnato giro fortunato. Proprio nelle ore nelle quali l’organizzazione Rcs sta invadendo Teramo per l’allestimento del quartiere tappa al parco della scienza, dell’arrivo dinanzi alla scuola elementare Noè Lucidi, il maltempo bastota il cpaoluogo. Pioggia fitta insistente, con l’improvviso abbassamento della temperatura; infatti è in corso una bufera di neve sul Gran Sasso e a Campo Imperatore: nonostante sia maggio inoltrato la temperatura e’ scesa di quattro gradi sotto allo zero a circa 1.300 metri di quota; da ieri sono caduti 40 centimetri di neve. E’ la vigilia dell’arrivo del giro e quindi tecnicii Rcs, oeprai e tecnici del comune stanno operando perchè tutto funzioni alla perfezione domani, in centro storico strade libera dalle auto in sosta, mentre arrivano le prime carovane del giro. Oggi il giro osserva una giornata di riposo, domani tappa in pianura da Termoli fino a Teramo, tappa adatta ai velocisti. Dopo la pausa al termine della nona tappa del Giro d’Italia, che ha proclamato vincitore Contador, domani l’evento ripartirà dall’Abruzzo.

La decima tappa vede un percorso di 159 Km con partenza da Termoli e arrivo a Teramo. Gran parte del tragitto è pianeggiante e in alcuni punti costeggia il mare; proprio per questo motivo la difficoltà più grande sarà il vento proveniente lateralmente che molto probabilmente frazionerà in più gruppi i partecipanti. Come spesso succede in queste situzioni molto probabilmente si verrà a creare una formazione detta a “ventaglio” che consiste nel predisporsi in modo tale da proteggere il concorrente che segue dalle raffiche di vento.Per qunato riguarda il percorso invece, quattro saranno le province attraversate e precisamente: Campobasso, Chieti, Pescara e Teramo. In seguito dopo circa 20 Km in Molise, i ciclisti varcheranno il confine con l’Abruzzo entrando a San Salvo Marina. A Tollo-Canosa è previsto il primo rifornimento (chilometro 84.7), mentre l’arrivo, previsto per le 17.00-17.30 sarà a 60 Km da Corso Vittorio Emanuele (Pescara), dove invece è collocato un primo traguardo.Le città attraversate saranno: Termoli, Petacciato, Petacciato Marina, San Salvo Marina, Marina di Vasto, Vasto, Santa Maria Incoronata, Lido di Casalbordino, Fossacesia Marina, Marina di San Vito, Ortona, Francavilla al Mare, Pescara, Montesilvano Marina, Silvi Marina, Pineto, Roseto, Giulianova Lido, Notaresco, San Nicolò a Tordino e per finire Teramo.

Leave a Comment