Benvenuto Giro

TERAMO – Che oggi “C’è il Giro” (partenza alle 12.30 da Termoli, arrivo a Teramo tra le 17 e le 17.30 a Porta Reale, davanti alla Noè Lucidi), lo senti ovunque. E anche se non ti piace, anche se ti sei lamentato perché “hanno speso troppo”, pure se, dovendo correre da una parte all’altra della città, avresti avuto bisogno della macchina e invece l’hai dovuta nascondere perché passano le biciclette…. oggi senti che l’aria è diversa. E ti piace. Sarà per i colori, l’assenza di traffico (qualche ingorgo stamattina fino alle 8.30 ma poi tutto si è placato), sarà la musica, o tutte quelle auto uguali, con scritto “Giro d’Italia”, parcheggiate davanti agli hotel cittadini, macchine al servizio delle biciclette, addormentate ma pronte allo scatto, a muoversi nel mastodontico meccanismo della Tappa, sognata nei decenni (nove…) da ragazzini diventati adulti, vecchi, con l’orecchio alla radio, poi davanti al televisore, qualche volte felici:”Oggi il Giro è qui”. Veronesi è già qui e ne approfitta per onorare il "Percorso Senologico" della Asl e le nostre Virtù. E’ al seguito (in questo caso all’anticipo) del Giro. A Teramo il Giro torna, a farsi accogliere dalle vetrine rosa, per la quinta volta. La prima la vedete nella foto, ad accogliere il giro fu Teramo del 1932, la quarta un paio di anni fa. Ma oggi è la Tappa.

Leave a Comment