Telecamere al posto dei varchi: il Pd attacca le spese del Comune

TERAMO – Telecamere al posto dei varchi: per il Pd l’amministrazione “butta i soldi dalla finestra”. Il capogruppo del maggiore partito di opposizione, Giovanni Cavallari, critica le spese sostenute dal Comune per l’installazione dei varchi a fioriera, 150 mila euro, che, adesso, dovranno essere sostituiti dalle telecamere, con una spesa aggiuntiva di  252 mila euro di fondi regionali. Cavallari cita testualmente una delibera di Giunta, in cui si dice che il sistema attuale “non risponde pienamente alle intenzioni originarie anche alla luce delle problematiche infrastrutturali intrinseche al sistema adottato”.  In sostanza, sostiene Cavallari, i varchi sarebbero privi di autorizzazione ministeriale e, per questo, è necessario rimuoverli.  “Ma Sindaco e Giunta si accorgano solo adesso delle problematiche infrastrutturali di queste attrezzature? – chiede Cavallari –. Come mai il Comune ha acquistato strumentazioni con problematiche infrastrutturali? E perché oggi, dopo questa brutta figura, invece di provare a risolvere le problematiche infrastrutturali si vogliono spendere altri soldi per rimuovere i varchi e sostituirli con sistemi elettronici-telecamere?”. Cavallari chiede anche perché l’amministrazione Brucchi ha deciso di abbandonare il sistema scelto dalla precedente Giunta Chiodi invece di chiedere l’omologazione dei varchi. “E’ possibile – conclude Cavallari –  buttare dalla finestra 150 mila euro già spesi, per i varchi a fioriera fortemente voluti dal sindaco Chiodi e spenderne ulteriori 252 mila per l’installazione dei nuovi sistemi? Ci rendiamo conto che saranno spesi 400 mila euro trai vecchi e nuovi sistemi?”

Leave a Comment