Trasporto pubblico, il Pd chiede il biglietto unico

TERAMO – “Quando la riforma sul Trasporto pubblico locale”? E’ il quesito posto dal consigliere regionale del Pd, Claudio Ruffini, all’assessore regionale Giandonato Morra intervenuto sui ritardi della riforma e tornare a chiedere l’istituzione del biglietto unico regionale. “Così avremmo un’ adeguata integrazione tariffaria al pari delle regioni del nord”, dice Ruffini che contesta anche la mancata formulazione di una proposta di legge sui nuovi assetti delle società di trasporto partecipate dalla Regione e i processi di fusione delle stesse con l’impegno di un’azienda pubblica. “Da quanto ci risulta – spiega in una nota il consigliere – al 30 aprile non è arrivato nessun progetto di legge per la fusione delle due società pubbliche del trasporto su gomma documento propedeutico alla riforma di tutto il Trasporto Pubblico Locale, né il documento di programmazione per gli affidamenti dei servizi”. “Questi ritardi significano che ci sarà un’ulteriore proroga?”. “Nel frattempo – prosegue Ruffini – apprendiamo che l’Arpa sta procedendo ad esternalizzare alcuni servizi che attualmente sono effettuati direttamente. Ritengo che una simile iniziativa sia inopportuna in questa fase in cui la legge regionale prevede una generale riorganizzazione sia delle aziende pubbliche che di tutto il sistema del trasporto pubblico. E’ importante accelerare i tempi di tale riforma non solo perché è necessaria alla riorganizzazione di tutto il servizio a livello regionale, ma anche e soprattutto per “sapersi difendere” adeguatamente all’annunciata nuova manovra finanziaria del Governo che potrebbe prevedere ulteriori tagli sul Trasporto pubblico locale.

Leave a Comment