Multata per aver buttato i rifiuti lungo il Parco fluviale

TERAMO – Per la prima volta da quando è in vigore l’ordinanza, la polizia municipale di Teramo ha contravvenzionata un cittadino che buttava i rifiuti in barba alla regole previste dalla raccolta differnziata porta a porta. I vigili sono intervenuti sul parco fluviale del Vezzola e hanno sorpreso una donna che stava liberandosi abusivamente dei rifiuti. La donna non ha potuto così evitare la multa, prevista dalle disposizioni del sindaco che dal 1° maggio prevedono indicazioni più restrittive per i controlli relativi alla raccolta differenziata e di chi non la rispetta secondo le regole stabilite. L’assessore comunale all’Ambiente, Rudy Di Stefano, ricorda che la finalità dell’introduzione di controlli più severi è «quella di favorire lo sviluppo sempre più consolidato della raccolta Porta a Porta – la cui percentuale tra l’altro si avvicina al 70% – ed anche di consentire equità tra i cittadini».

Leave a Comment