Teramo-Rimini, denunciato per aver “lanciato" tifoso da gradinata

TERAMO – In molti avevano notato, durante la gara dei play off di Serie D di domenica scorsa, allo stadio di Piano d’Accio, la lite esplosa in curva teramana: un giovane, al culmine di una vivace discussione, era stato letteralmente "lanciato" dai gradoni del settore dove i tifosi assistevano a Teramo-Rimini. Si trattata di un 15enne che aveva avuto un diverbio per motivi sportivi con un altro supporter teramano e da questi era stato scaraventato qualche gradino più in basso. Il minorenne aveva riportato un trauma a un gomito con una prognosi di 30 giorni. La polizia, sulla base delle immagini e di alcune testimonianze, è riuscita ad identificare il tifoso aggressore, denunciato alla magistratura per lesioni volontarie. Quale protagonista di atti violenti negli impianti sportivi è stato anche raggiunto da un provvedimento di divieto di partecipazione alle manifestazioni sportive, che tra l’altro aveva già subìto in passato e che gli era scaduto nel novembre 2008. A proposito di Daspo, un altro tifoso del Teramo è stato identificato e denunciato. Nonostante gli fosse stato vietato di assistere a manifestazioni sportive fino al gennaio 2013, è stato notato sulla collina dietro lo stadio in compagnia di alcuni amici: non aveva resistito a stare lontano dalla partita dei play off del Teramo.

Leave a Comment