Pericoli al volante, due teramani selezionati per i test di guida

TERAMO – Come si reagisce a una situazione di pericolo mentre si è alla guida? Perché non è sempre così scontato accorgersi di un pedone che attraversa la strada? ”Due teramani Alfredo Aramondi e Gianfranco Careddu, sono stati selezionati per eseguire i test di guida condotti da un gruppo di ricercatori in Psicologia del traffico dell’Università Cattolica di Milano. Per eseguire i test, che per la prima volta non si svolgono su simulatori di guida ma su strada, sono stati selezionati da tutt’Italia alcuni guidatori, che per l’occasione hanno montato un veicolo “speciale” sulla pista del Tcs a Rivera (Svizzera). Tra loro ci sono i due teramani, che il 19 e 20 maggio scorso sono volati oltre le Alpi per sottoporsi allo studio dei processi di reazione del conducente. Grazie a videocamere, sensori ad alta definizione e computer, che trasformano l’auto in un vero e proprio laboratorio mobile, è stato così possibile registrare tanto la reazione comportamentale dei due abruzzesi quanto gli effetti della sua azione sui comandi del veicolo in modo assolutamente sincronizzato e preciso. I test saranno valutati da uno psicologo. Intanto proprio a Teramo è in programma a giugno un convegno dal titolo “Prevenzione per la vita. L’avanguardia dell’accertamento peritale e della ricerca nella prevenzione degli incidenti stradali”. Obiettivo dell’incontro sarà quello di approfondire i temi sulla prevenzione stradale. I risultati verranno pubblicati entro fine anno, e saranno utili per le indicazioni finalizzate a una guida corretta e la ricostruzione degli incidenti.

Leave a Comment