Fiume Vibrata, partono i trattamenti contro l'inquinamento

 

TERAMO – Prendono il via lunedì prossimo le prime operazioni per disinquinare il tratto finale del fiume Vibrata attraverso trattamenti biotecnologici. Per questo tipo di intervento, informa una nota, verranno utilizzati dei "biopromotori" una miscela di batteri ed enzimi già presenti in natura, a zero impatto ambientale. Il processo utilizzato è in grado di accelerare, amplificare e rendere molto più efficienti i normali processi di autodepurazione e sarà realizzato da un’azienda leader nel settore delle tecnologie di biorisanamanto ambientale: la "Eurovix". Il primo trattamento sarà effettuato nel tratto terminale del Vibrata, nei pressi del ponte ciclo-pedonale, sul territorio fra Alba Adriatica e Martinsicuro. L’assessore all’Ambiente della Provincia, Francesco Marconi, gli esperti dell’azienda e i tecnici dell’Istituto Zooprofilattico “Caporale” Abruzzo e Molise saranno a disposizione degli organi di informazioni che sono invitati ad assistere all’operazione.

 

Leave a Comment