Consiglieri indisciplinati, Brucchi: "Stop ai Question Time"

TERAMO – Tra qualche mese Colleatterrato avrà la sua farmacia comunale. Lo ha confermato il sindaco Maurizio Brucchi, nel corso della seduta odierana del Question Time nel corso della quale ha puntualizzato che il progetto va avanti, di concerto con l’associazione dei farmacisti, che avrà una gestione mista pubblico/privata e che nascerà in un’area nei pressi di Villa Pavone. Una seduta animata da toni accesi tra maggioranza e opposizione, come quelli sollevati sui passi carrabili tra il consigliere Di Pasquale e l’assessore al Bilancio, Alfonso Di Sabatino, e sui ritardi nei pagamenti al personale delle cooperative che gestiscono il trasporto scolastico, tra l’assessore Romanelli e il consigliere Milton Di Sabatino. Più che le stoccate, è stato però il comportamento indisciplinato di alcuni componenti del Consiglio a far sbottare il sindaco che, indignato dai “capannini e dai gruppetti di consiglieri dove ognuno si fa i fatti suoi”, ha minacciato lo stop alle sedute dedicate alle interrogazioni. “E l’unica soluzione – ha detto il sindaco richiamando l’ordine in aula – per risparmiare gettoni di presenza e concentrarsi su qualcosa di utile per la città”. E sempre in tema di tirate d’orecchie, il sindaco ne ha promessa una anche per la Team sui cimiteri. Sollecitato dal consigliere di minoranza, Valdo Di Bonaventura (Idv) sulle condizioni di degrado di alcune strutture, il sindaco ha annunciato che formulerà un richiamo formale alla municipalizzata per il rispetto dei servizi di manutenzione previsti dalla convenzione stipulata. Intanto proseguono i lavori nei cimiteri frazionali. Il sindaco Brucchi ha ricordato che sono in fase di conclusione gli interventi di ampliamento del cimitero di San Nicolò a Tordino, mentre stanno andando in appalto i lavori a Sant’Atto, Cavuccio e Rapino. Infine nuovi loculi e la realizzazione di cappelle porticate andranno presto in appalto anche per il cimitero comunale. Il sindaco non si è invece dichiarato preoccupato sul ritardo che si sta verificando per l’iter sul Nuovo Teatro: "Abbiamo autorizzato l’impresa a fare alcuni rilievi topografici, nel frattempo sta producendo gli ultimi documenti. Nel giro di poche settimane arriveremo alla stipula della convenzione". Iter in corso anche per il recupero dell’anfiteratro romano con il quale l’amministrazione è riuscita a ottenre l’accordo con i proprietari di palazzo Salvoni.

Leave a Comment