Chiodi promette un intervento per le agenzie negate al web

TERAMO – «Mi occuperò personalmente della vicenda con la Struttura stampa regionale per individuare una soluzione che non sia discriminante per le testate on line. Fermo restante che ad oggi abbiamo una ridotta capacità finanziaria anche del capitolo di spesa dedicato a questo settore. Pertanto, sentirò anche l’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo e il Corecom per individuare tutte le possibili soluzioni atte a risolvere il problema legato all’esclusione di queste testate". Sono parole del Presidente della Regione, Gianni Chiodi, circa la mancata offerta ai siti web e ai giornali on line delle chiavi di accesso delle Agenzie di stampa. Siamo alle solite: per spiegare ‘gaffe’ o veri e propri casi di indifferenza verso alcune problematiche di realtà regionali, come in questo caso l’editoria e l’informazione on-line, il Governatore mette avanti sempre la mancanza di risorse. Siamo sicuri che, vista la brutta figura, fatta suo malgrado, Chiodi si opporrà in un feroce faccia a faccia con i responsabili della Struttura stampa regionale dove, sembrerebbe, esser stato partorito il nuovo bando per l’assegnazione delle chiavi di accesso alla rete delle agenzie di stampa per le testate regionali. Siamo altrettanto sicuri di un altro fatto: fino ad oggi, a copertura del bando c’è stata sempre la stessa somma e non si capisce dunque come si possa pensare a un ‘sacrificio’ per rimettere le cose a posto; soprattutto se si calcola che, sempre fino a oggi, sono state tante le testate giornalistiche locali senza requisiti che detengono le chiavi di accesso alle agenzie.

 

 

 

 

Leave a Comment