Teramo celebra la sua Liberazione

TERAMO – La sezione teramana dell’Associazione nazionale Partigiani (Anpi) organizza le celebrazioni del 67° anniversario della Liberazione della città di Teramo dall’assedio nazifascista. Dalla deposizione di un omaggio alla lapide dei teramani fucilati il 13 giugno 1944, a Porta Madonna, e a quella dei caduti partigiani, in Piazza Orsini,  al corteo celebrativo che si snoderà per le vie del centro cittadino, la celebrazione di domattina vivrà su alcuni momenti di grande intensità commemorativa: alle 11.15, nella sala consiliare del Comune di Teramo, si rievocheranno le gesta che portarono alla liberazione della città, nel ’44 di 67 anni fa, con i saluti del presidente del consiglio, Angelo Puglia, dei presidenti provinciale e comunale dell’Anpi, rispettivamente Antonio Franchi e Antonio Topitti, del presidente di Teramo Nostra, Piero Chiarini, e gli interventi del sindaco Maurizio Brucchi e del presidente della Provincia, Valter Catarra. Mirko De Berardinis, segretario della sezione locale Anpi, presenterà "Cronache della liberazione di Teramo", seguirà la proiezione del docu-film "I gigli del ’44" girato sull’eccidio del 13 giugno 1944 e prodotto da "Teramo Nostra".

Leave a Comment