Arriva l'acqua del Ruzzo a Pineto

TERAMO – Da oggi a Pineto i cittadini bevono acqua del Ruzzo. Si è concluso infatti il primo lotto di lavori per la realizzazione della nuova condotta idrica che servirà l’acqua potabile proveniente dalle sorgenti del Ruzzo. Grazie alla nuova rete idrica, informa una nota, il territorio comunale si sgancia dall’Aca di Pescara, l’azienda che fornisce acqua a buona parte dell’area adriatica, compresi i territori di Pineto e Silvi. Grande la soddisfazione dell’ amministrazione guidata da Luciano Monticelli, che si è impegnata affinchè dai rubinetti delle case dei suoi cittadini sgorgasse “una delle acque migliori d’Italia. Pur essendo potabile, quella erogata finora dall’Aca di Pescara – si legge in una nota diffusa dal Comune – non risulta particolarmente gradevole sotto il profilo del gusto per la presenza dell’acqua del Tavo, di qualità inferiore. La somma riservata alla realizzazione di questo primo lotto è di 1 milione e 100mila euro (500 mila stanziati dalla Regione) ma l’intera condotta costerà 3 milioni di euro. Gli interventi per la prima tranche di lavori (5,1 km su complessivi 8 km) hanno riguardato la zona che va da Scerne al Quartiere dei Poeti e Villa Ardente. Da qui è previsto un successivo collegamento con i quartieri di Donna Lena e Borgo Santa Maria. Il presidente della Ruzzo Reti, Giacomo Di Pietro, nel corso del suo intervento, ha invitato la cittadinanza a non acquistare l’acqua minerale. “Oggi inauguriamo un’opera importante e doverosa – ha infatti sottolineato – che garantirà ai cittadini di Pineto un’acqua dagli standard qualitativi decisamente elevati. Lo confermano i valori delle analisi costantemente effettuate sulla nostra rete. Per questo non c’è affatto bisogno di comprare acqua minerale nei supermercati: per bere un buon bicchiere basta aprire il rubinetto”.

Leave a Comment