Via Longo, Brucchi: "Non cacciamo i residenti"

TERAMO – Sembrano essere rientrate le preoccupazioni dei residenti di via Longo stando alle dichiarazioni del sindaco Maurizio Brucchi, soddisfatto del confronto avuto con le famiglie ieri a Santa Maria Bitetto per approfondire il progetto sull’housing sociale che interessa quell’area. “Qualche consigliere d’opposizione – ha dichiarato il sindaco – ha fatto del terrorismo, paventando alle famiglie scenari che non esistono, come quello di un loro trasferimento a Villa Vomano, Villa Ripa e Villa Pavone. Non è vero”. Il sindaco ha garantito alle famiglie, circa un centinaio, l’impegno dell’amministrazione a trovare una sistemazione temporanea in prossimità di via Longo, dove partiranno i lavori, e che il Comune sosterrà residenti anche per le necessità legate al trasloco. Conclusi gli interventi, una parte dei nuovi edifici verrà destinata all’Edilizia residenziale pubblica (per le famiglie più bisognose), il resto sarà riservato all’housing sociale per le giovani coppie, i cittadini stranieri o i genitori separati. Il sindaco non ha escluso nemmeno la possibilità, per chi lo desidera, di rimanere negli alloggi temporanei. “Valuteremo attentamente le istanze che ci verranno sottoposte – ha detto il sindaco- nel frattempo cercheremo di venire incontro a quei nuclei familiari che non posseggono più i requisiti a causa di posizioni debitore da sanare. L’amministrazione farà quanto possibile per consentire a quelle famiglie di mettersi in regola”. “E’ stato un incontro positivo – ha infine commentato Brucchi – che mi ha permesso di illustrare ai cittadini il progetto, di mettere sul tavolo i problemi e le soluzioni individuate anche se alcune perplessità, com’è normale, permangono. Attraverso il confronto è stato possibile tranquillizzare i residenti e far capire loro che l’amministrazione non intende abbandonarli". Un nuovo incontro per fare il punto della situazione sarà convocato tra un paio di mesi.

Leave a Comment