Il Pd denuncia il degrado del centro storico

TERAMO – “Degrado urbano: la misura è colma”. A dirlo è Flavio Bartolini, esponente del Pd teramano, che prende spunto da un episodio accaduto in via Duca D’Aosta, una signora con le buste della spesa che inciampa su una buca e cade a terra, per denunciare le condizioni del centro storico. “Camminare nella zona di via Duca D’Aosta, Via Cesare Battisti, via Raneiro, Via Nazario Sauro, Via Vezzola – sostiene Bartolini – è più pericoloso di un impervio sentiero di alta montagna: Sanpietrini divelti, buche larghe  e profonde, asfalto sgretolato, tombini rotti, per non parlare dei “regalini” di animali anche di grossa taglia disseminati ovunque”. Secondo Bartolini neanche piazza Sant’Agostino, appena ristrutturata, si salva da questa condizione di degrado. “Già si nota l’arredo urbano rovinato – afferma Bartolini -, panchine spostate, segni di pneumatici sulla nuova pavimentazione a mosaico, auto  parcheggiate nel centro della piazza e vigorosi muratori addetti al restauro di un palazzo che impastano il cemento direttamente sul pavimento a mosaico. Che cosa ne rimarrà? Ma i nostri amministratori, che dicono di girare spesso in bicicletta per la città, non le vedono queste cose? Vanno in giro con i paraocchi?  Cosa fanno per il centro storico, ormai diventato terra di nessuno?”.

Leave a Comment