Fli elegge il suo coordinatore provinciale

TERAMO – Si tiene oggi, a partire dalle 17,30, al ristorante “Il Fortino”, il primo congresso provinciale di Futuro e Libertà, occasione grazie alla quale gli iscritti protranno eleggere il coordinatore provinciale del partito. E’ quanto spiegato nei giorni scorsi, durante un incontro con i giornalisti, dal commissario provinciale Antonio Lattanzii e dal capogruppo di Fli in Consiglio regionale, Berardo Rabbuffo. "In provincia di Teramo, saranno circa 1.300 gli iscritti che parteciperanno al Congresso – ha riferito Antonio Lattanzii-. Il numero significativo delle adesioni fin ad oggi raccolte, di cui circa la metà solo nel comune di Teramo, oltre a sottolineare la condivisione del progetto politico alla base di questo nuovo partito in provincia, rappresentano anche un malessere tra la gente verso l’attuale politica ed verso il partito principale di maggioranza. Infatti, – continua Lattanzii – proprio nella nostra provincia, che è la stessa dell’attuale governatore della Regione Abruzzo, di tre assessori regionali ed altri esponenti nazionali, abbiamo avuto il più alto numero di adesioni dell’intero Abruzzo". "Il congresso di Teramo segue di solo pochi mesi quello nazionale convocato a Milano – ha riferito Berardo Rabbuffo-. Questo sottolinea che Fli è un partito che si sta strutturando nel territorio attraverso le regole della partecipazione della base, della democrazia e del confronto, regole che torneranno finalmente a far parte della politica".

 

Leave a Comment