Delitto Rea, chiesto il sequestro della macchina di Parolisi

ASCOLI – La procura di Ascoli Piceno, che conduce l’inchiesta sull’omicidio di Melania Rea, ha chiesto il sequestro dell’auto, una Renault Scenic, di Salvatore Parolisi, indagato a piede libero per l’omicidio della moglie. Parolisi è stato convocato nel pomeriggio nella caserma di Frattamaggiore, dove risiede, per la notifica dell’atto. Verosimilmente la vettura verrà sottoposta ad una serie di accertamenti tecnici per scoprire indizi che possano
aiutare a ricostruire aspetti connessi alle modalità e al luogo del delitto. Nelle settimane scorse, quando non era ancora indagato, Parolisi aveva consegnato spontaneamente agli investigatori abiti, scarpe, uno zaino, il pc portatile e altro materiale utile alle indagini. L’auto era già stata ispezionata, ma ora le verifiche verranno condotte con la formula dell’atto irripetibile, che avrà valore di prova in un eventuale processo.

Leave a Comment