Atri, macabra fine di un 36enne

ATRI – Per alcune ore di è parlato di mistero attorno al ritrovamento del cadavere di A.M., 36 anni, nella contrada Montagnola, alle porte di Atri. Sul corpo, un evidente segno di sgozzamento. Questo aveva fatto pensare a un delitto avvenuto lontano da occhi indiscreti, sul quale si sono subito mossi gli agenti del commissariato di polizia di Atri. L’intervento del medico legale ha fugato ogni dubbio in serata: il giovane si è tolto la vita. Dapprima si è tagliato la gola poi, agonizzante, si è lasciato cadere dal balcone dell’abitazione.

 

 

 

 

 

 

Leave a Comment